Friedrich

Grazie a VIBRANT SOUNDBRIDGE,
sono di nuovo in grado di descrivere il suono del
canto degli uccelli ai miei nipoti.

Nel 1998, ho indossato per la prima volta due apparecchi acustici intrauricolari in entrambe le orecchie. Tuttavia, anche dopo il periodo di adattamento, ero completamente insoddisfatto del loro funzionamento. Ho rimosso i dispositivi dopo quattro mesi e non li ho riutilizzati mai più.

La prima volta che ho sentito parlare di Vibrant Soundbridge è stato in un articolo su un giornale.

Subito mi parve ovvio che la stimolazione diretta del sistema uditivo naturale dietro al timpano dovesse essere la migliore soluzione tecnica. Il sistema naturale non viene toccato, il che significa che il canale auricolare resta completamente aperto.

Dopo l'intervento chirurgico, mi sono sentito a disagio per le prime 24 ore a causa del bendaggio. Dopo di che non ho avuto più dolore. Riuscire a sentire per la prima volta dopo sei settimane dopo l'operazione è stato davvero fantastico. Nel marzo 2006 ho ricevuto l'impianto nell'altro orecchio. La mia comprensione del parlato era già molto migliorata dopo il primo intervento chirurgico, ma ora, dopo il mio secondo Soundbridge, ho anche un perfetto udito direzionale. A volte un forte rumore mi fa sussultare. Ad esempio mi tolgo il Soundbridge quando cucino, se i piatti fanno troppo rumore. A parte questo, indosso i miei Soundbridge tutto il giorno e generalmente non me ne accorgo nemmeno. A differenza degli occhiali, non mi rendo conto di avere i Soundbridge per la maggior parte del tempo.

(Prof. Friedrich Pieper, Ulm, Deutschland, http://www.f-pieper.de, mail@f-pieper.de)
 

© 2017 MED-EL